In estate il caldo si fa sentire, e ci mancherebbe, soprattutto se si vive in una città come Rimini. Nonostante l’aria di mare, i bagni e le passeggiate, l’afa proprio non se ne vuole andare e ci costringere spesso a rimanere barricati in casa fino alle 16 del pomeriggio, almeno, se non vogliamo rischiare di abbrustolirci come degli spiedini al barbecue.

Giulio ha appena compiuto i primi sei mesi di vita e, dopo l’ultima visita dal pediatra, in totale accordo con lui, abbiamo deciso di prolungare il periodo “sololattedellamamma” fino alla fine del settimo mese. Quando il pediatra me l’ha comunicato sono rimasta un po’ basita, perché si sente spesso parlare di pediatri che vogliono anticipare i tempi, di quelli che ti mettono sul chi va là dal quarto mese dicendo “ma perché non gliele diamo due pappine?” e invece il mio, anzi la mia pediatra no!
Lei mi ha letto nel pensiero e mi ha consigliato di proseguire con il latte fino alla fine dell’estate.

giulio

La mia felicità quasi la potevo toccare con le mani. Continuare ad allattare Giulio fino almeno al settimo mese, era uno dei miei sogni fin da quando è nato. Nonostante questo, negli ultimi giorni, vedo che Giulio ha iniziato a manifestare il desiderio sempre più evidente di… mettere tutto in bocca. Non parlo solo dei suoi giochi, delle mie e ovviamente delle sue di mani, ma parlo proprio del cibo. Lo teniamo sempre “a tavola” con noi grazie al Tripp Trapp della Stokke che è davvero utilissimo per farlo sentire parte della famiglia, e lui vede sempre quello che mangiamo. Alcune cose lo incuriosiscono più delle altre.

Ad esempio si fa sempre delle grasse risate quando bevo l’acqua dal bicchiere. Non so perché, ma questa cosa trasparente che scivola giù dalla bottiglia fino ad un’atra cosa trasparente che la mamma mette in bocca, lo attira un sacco. Lo attirano tantissimo i gelati e quando me ne mangio uno lui mi guarda con quegli occhioni dolci che mi fa quasi sentire in colpa.
Infine lo attirano i frutti dai colori vivaci, come il melone, la pesca e il cocomero.
Lo ammetto, ho fatto assaggiare a Giulio la pesca e il melone. Più che assaggiare in realtà gliel’ho fatto ciucciare, ho voluto vedere la sua faccia e il suo stupore l’ho immortalato in un video, magnifico!

topolino-numeri

So che per una corretta crescita finché c’è il latte della mamma è bene dar lui quello, ma non credo che assaggiare qualche nuovo sapore, data la manifestazione d’interesse, sia così negativo per lui, anzi.
Non vedo l’ora che Giulio inizi a mangiare e a scoprire i gusti e i sapori dei piatti locali, ma anche di quei piatti che andremo ad assaggiare durante i nostri viaggi, perché quando si visitano posti lontani, la cultura del cibo è tanto importante quanto la cultura della popolazione che ci ospita.

Tutto questo e molto di più è quello che ho ritrovato al Trofeo Topolino di Misano, a cui ho partecipato felice di trovare professionisti dell’alimentazione, come Martina Donegani, una nutrizionista che parla ai bambini, incredibile vero? A Misano ho visto come è possibile e facile comunicare con i più piccoli parlando a loro in modo semplice riguardo al cibo e alla nutrizione. Poche e facili regole, tanto gusto e varietà a tavola, una buona colazione tutti i giorni, frutta e verdura e… tanta acqua sempre!

trofeo-topolino-misano

topolino-trofeo

L’impegno di Disney nel promuovere il benessere delle famiglie è iniziato nel 2006 e l’edizione 2016 dei Trofei Topolino fa parte, con il suo Villaggio, delle iniziative del progetto #DivertiamociaStareBene. Ovviamente gli amici Disney dei più piccoli non potevano mancare, con disegnatori ufficiali Disney, ma anche truccabimbi (che definirli così è riduttivo, perché mi hanno fatto una Paperina sul braccio da rivista!), giochi interattivi per valutare la conoscenza complessiva dell’alimentazione e dell’impatto che ha sulla nostra salute, spettacoli e giochi per tutte le età.

topolino-disegnatori

Un’occasione di incontro per tutti, oltre che per i 1.200 partecipanti alle competizioni che sono arrivati da tutta Italia a Misano per partecipare al 16° Trofeo Topolino Pallamano! Non solo partite infatti, ma un’intera settimana ricca di emozioni, dove i valori dello sport giovanile si sono uniti con l’importanza dello stare bene insieme, il divertimento e l’allegria.